Temporary Exhibition & Retail Marketing

ALLESTIMENTO STAND PRET-A-PORTER

Esponi negli eventi fieristici con un piccolo stand modulare pre-allestito, ma il risultato è anonimo e identico a tutti gli altri espositori?
Utilizzi soluzioni Shop-in-Shop e promuovi i tuoi prodotti con azioni di marketing operativo ma vorresti contenere i costi e aumentare la visibilità?

Abbiamo la soluzione che fa per te: E-POP

  • Unendo DESIGN e TECNOLOGIA, E-POP è una soluzione stand modulare e componibile che si adatta a tutti gli standard degli spazi pre-allestiti.
  • E-POP è un sistema di allestimento light, progettato per essere montato, smontato e trasportato infinite volte, con facilità e velocemente; lo usi e lo riusi tutte le volte che vuoi e lo porti facilmente ovunque
  • La tecnologia professionale interattiva in dotazione e i contenuti che possiamo studiare per te, garantiscono la massima visibilità e il coinvolgimento dei visitatori; un grande alleato per il successo dell’iniziativa.
  • Utilizzi una sola struttura solida e durevole per tutte le situazioni, così puoi cambiare la grafica quando vuoi e lo stand sembra sempre nuovo, contenendo i costi.

Addio all’effetto anonimo e tutti uguali! Chiamaci al numero verde gratuito 800.864.996 per creare una customer experience di successo.

Vuoi saperne ancora di più?

il magico incontro tra brand e pubblico

Il tuo prodotto si trova ad incontrare il proprio pubblico in innumerevoli e diversissime occasioni; occasioni di proximity marketing sul punto vendita, in fiera, presso il rivenditore, presso la tua sede, presso la sede del cliente…

Customer Experience

In queste occasioni noi della Fabbrica Interattiva siamo al tuo fianco e, unendo buon DESIGN e DIGITAL SIGNAGE, trasformiamo questi momenti in preziose occasioni di relazione tra il tuo brand ed il tuo pubblico, momenti magici per una shopping experience di successo. In altre parole, quando i clienti fanno WOW!

Retail Marketing & Digital Signage

Divertendosi, con le nostre soluzioni tu e il tuo pubblico avete l’occasione di conoscervi davvero, di dialogare, giocare insieme, emozionarvi e condividere esperienze, insomma potete finalmente interagire in tutti i modi possibili ed anche in alcuni impossibili!

Quando i clienti fanno WOW!

Come è fatta la comunicazione multimediale ben fatta, quando genera un’esperienza WOW per il cliente:

  • Stupisce, diverte, emoziona
  • Coinvolge, interagisce, attrae e genera passaparola
  • Aggiorna il messaggio proprio quando serve,
  • Lo diversifica in base al pubblico del momento
  • Si trova al posto giusto nel momento giusto
  • Diffonde contenuti interessanti
  • Utilizza la tecnologia Digital Signage professionale, efficiente e stabile, che funziona 24/7

Digital Signage indossabile: il Mobile Signage è anche “wearable”

Oggi la tecnologia per comunicare ci raggiunge tramite dispositivi personali, indossabili, che si spostano con noi. Non solo totem multimediali e schermi ma anche smartphone, tablet, accessori di wearable technology e oggetti di arredo sono mezzi per veicolare il messaggio e creare una coinvolgente shopping experience.

Trasforma i clienti in FAN!

Studiamo insieme la miglior strategia, creiamo contenuti efficaci, integriamo la giusta tecnologia. E i clienti si innamoreranno perdutamente di te…

Faqs: Temporary Exhibition & Retail Marketing

Che cosa è il digital signage?

Digital Signage

Il Digital Signage è una tecnologia, ormai entrata a far parte del nostro quotidiano, che attraverso l’utilizzo di display elettronici o schermi di varie dimensioni (come LCD, LED, al plasma o proiezione) è in grado di trasmettere contenuti video, grafica o informazioni testuali. La trasmissione non avviene in streaming ed è gestita in genere da una postazione remota. Il contenuto può essere quindi aggiornato rapidamente, modificato in qualsiasi momento e programmato in base a fasce orarie e in alcuni casi è possibile creare dei palinsesti di contenuti estremamente articolati. Nell’ambito delle stessa rete di Digital Signage è anche possibile distribuire i contenuti in modo differenziato ai vari monitor, si può quindi scegliere un determinato contenuto ed inviarlo ad un preciso gruppo di monitor, selezionato sulla base delle dimensioni o della geolocalizzazione o di una serie di altri parametri disponibili. Caratteristiche essenziali per la comunicazione ad esempio in un punto vendita, in una fiera, sui mezzi di trasporto. Si ottiene quindi un sistema capace di fornire intrattenimento, pubblicità e informazioni ad un costo molto contenuto. I monitor possono essere posizionati sia indoor che outdoor, possono essere installati in modo permanente ( come nel caso dei videowall ) o possono essere mobili ( come nel caso dei totem multimediali ). I monitor possono poi essere anche touch screen permettendo un’interazione con l’utente finale impensabile con i media tradizionali . Per esigenze particolari è possibile utilizzare anche accessori come lettori di card e stampanti e possono interagire con software evoluti come nel caso della realtà aumentata. Un altro aspetto importante è che la comunicazione può essere personalizzata con il singolo brand e nel caso dei totem multimediali è possibile personalizzare sia la struttura sia la grafica. Il Digital Signage può essere utilizzato a scopo informativo, educativo, pomozionale. Il Digital Signage è sinonimo di: contenuti giusti, al momento giusto, nel luogo giusto.

Che cosa è un totem multimediale?

Totem multimediale

Il totem multimediale o chiosco o punto informativo, da un punto di vista tecnico è essenzialmente una struttura, in genere metallica, di varie forme e dimensioni che contiene al suo interno un monitor collegato ad un computer o ad un player. I totem multimediali sono generalmente posizionati in luoghi pubblici e devono essere quindi anche dotati di sistemi di sicurezza in modo da evitare eventuali danneggiamenti e potenziali vandalismi. I contenuti possono essere aggiornati da remoto se il totem fà parte di una rete di digital signage o preimpostati negli altri casi. I totem multimediali possono essere da interno o da esterno e in questo ultimo caso devo essere anche dotati di impianto di condizionamento per poter garantire il corretto funzionamento anche in situazioni di caldo/freddo eccessivi. I totem multimediali outdoor hanno in genere anche una struttura molto più pesante e vetri antisfondamento. Tutte queste caratteristiche rendono il prodotto decisamente più costoso rispetto ai totem multimediali indoor. Quelli moderni sono molto spesso dotati di schermo touchscreen ma una percentuale importante è dotata di player, con i relativi pro e contro che ne derivano. Possono essere anche dotati di sistemi di riconoscimento facciale, di stampanti, di lettori di banconote, ecc…

Quali sono i componenti più comuni in un progetto di digital signage?

Progetto di digital signage

Un progetto di digital signage in genere include:
Un monitor, il tipo LCD è più comune
Un player, spesso un mini-pc oppure un player (ne esistono in commercio appositamente studiati per questo utilizzo
Sistema di fissaggio,  a muro, palo, soffitto, cavetti, totem
Software di gestione, per la programmazione e la gestione di ogni schermo/player
La connettività, attraverso una rete ADSL, fibra, cellulare o satellitare
Il contenuto multimediale, è l’elemento più importante, “the content is king!” tra i più comuni troviamo video, grafica, RSS e altro ancora.

Quante volte bisogna aggiornare il contenuto in una rete di Digital Signage?

La frequenza per aggiornare il contenuto dipende da molti fattori, il tipo di strategia adottata, dal tipo di pubblico, dal tipo di attività, dal tipo di contenuto e dal budget disponibile per la produzione dei contenuti. In un luogo dove le persone sostano a lungo e non tornano frequentemente sarà necessario prevedere dei contenuti di una durata tale da non risultare eccessivamente ripetitivi ( un loop di due minuti in una sala d’attesa di un ospedale potrebbe essere visto decine di volte e far perdere quindi l’interesse da parte degli utenti ) ma in tal caso gli aggiornamenti potranno essere poco frequenti. In ogni caso per ogni progetto è indispensabile avere una strategia, capire quali sono gli obiettivi che si vogliono raggiungere e solo dopo si potrà essere in grado di sviluppare i contenuti e progettare le componenti hardware e software. In tal senso si potrebbe anche rispondere alla domanda: quante volte bisogna aggiornare il contenuto con la semplice risposta: dipende dalla strategia. Per ottenere i migliori risultati è meglio lavorare con professionisti del settore che è in grado di valorizzare il prodotto e il brand.

Perché comprare monitor professionali se ne trovo consumer che costano meno?

I monitor professionali per il digital signage sono progettati per funzionare per molte ore in più rispetto ad uno monitor consumer. La durata è superiore a 50mila ore.
I monitor professionali hanno una garanzia di reperibilità dei pezzi di ricambio in genere di almeno cinque anni e vengono prodotti con componenti ampiamente testati, i monitor consumer puntano alla novità del momento e necessariamente le componenti non sono testate, per questo non si hanno garanzie nel tempo.
Il calore è il killer più comune degli schermi LCD, i monitor professionali sono costruiti in modo da garantire la corretta ventilazione e spesso permetto sia il posizionamento orizzonta sia verticale pur garantendo 24/24/7 ossia possono rimanere in funzione 24 ore su 24 tutti i giorni.
I monitor professionali sono pensati per essere posizionati nei luoghi pubblici e sono dotati quindi di sistemi che permettono l’accesso ai comandi solo al personale autorizzato
Molti monitor sono progettati in modo da includere in un unico case sia lo schermo sia il player o il pc; questa integrazione permette di sfruttare al massimo le caratteristiche hardware e software. In molti casi i monitor professionali sono dotati di watch dog ( per il riavvio automatico in caso di blocco del sistema senza l’intervento di un operatore ) e hanno la possibilità di programmare l’accensione e lo spegnimento garantendo di conseguenza anche un notevole risparmio energetico.

a chi serve il Digital Signage?

Proviamo a definire meglio le caratteristiche di chi trae effettivamente vantaggio dal suo utilizzo e i diversi settori di applicazione, solo alcuni esempi che ci vengono in mente:
a chi serve il Digital Signage?

  • a chi vuole veicolare comunicazione contemporaneamente a più persone, in più luoghi, ma non tutta uguale.
  • a chi vuole comunicare i valori del proprio prodotto che a prima vista non emergono
  • a chi vuole gestire consapevolmente la reputazione di un brand
  • a chi vuole creare un rapporto continuativo, bidirezionale e propositivo con la propria clientela
  • a chi vuole aumentare le proprie vendite
  • a chi vuole conquistarsi visibilità sul mercato
  • a chi vuole raggiungere il proprio target ovunque esso sia
  • a chi vuole fare sell out, qui e ora, di specifici prodotti
  • a chi vuole raccontare la propria storia
  • a chi vuole far breccia nel cuore del proprio target
  • a chi vuole educare, mostrare, provocare, emozionare, divertire il proprio pubblico coinvolgendolo in prima persona
  • a chi vuole dare al potenziale cliente l’informazione giusta, nel posto giusto, al momento giusto per finalizzare la vendita.
  • a chi vuole comunicare con il consumatore sul punto vendita, proprio mentre sta decidendo che marca scegliere tra i prodotti a scaffale.

Quanto materiale audio video può contenere una memory card

Quanto materiale audio video può  contenere una memory card?

La quantità esatta di informazioni MPEG che una memory card può contenere dipende da alcuni fattori

  • Dimensione della compact memory card
  • Tipo di informazioni
  • Risoluzione dell’informazione

Veniamo ora al calcolo dei dati che possono essere contenuti

Dati Audio

Il data rate in genere è di 0.2 Mbits/sec valore che bisogna aggiungere ad ogni video durante il calcolo della dimensione della memoria.

MPEG bitrate

Il video e l’audio devono essere decodificati dal formato sorgente. Per la scelta del bitrate si tenga conto che il player accetta un bitrate costante (CBR) e non quello variabile (VBR).

Calcolo della memoria richiesta

Abbiamo ora a disposizione tutte le informazioni per poter effettuare il calcolo. La formula da usare è la seguente:

A diviso 8 = B

B moltiplicato per 60 = C

C moltiplicato per D = E

Dove:

A è il bitrate in Megabits per secondo

B è il bitrate in Megabyte per secondo

C trasforma B in Megabyte per minuto

D è la lunghezza della presentazione

E è la dimensione in Megabyte richiesta per la memorizzazione dei dati

Per esempio, ammettiamo di avere un file video/audio MPEG 2 con un bitrate di 4 Megabits per secondo e 0.2 Megabits per secondo per l’audio

Avremo:

4 (video) + 0.2 (audio) = 4.2 Megabits/sec

4.2 Megabits/sec / 8 = 0.525 Megabyte/sec

0.525 Megabyte/sec x 60 = 31.5 Megabyte per minuto

31.5 Megabyte per minuto x 10 minuti = 315 Megabyte

 


    Sei pronto a dare vita al tuo punto vendita, al tuo stand, alla tua campagna?

    Chiamaci al numero verde gratuito:

    800.864.996

    oppure scrivici qui